giovedì 9 luglio 2020

Collaborazioni Europee 2019/20




Da anni ci confrontiamo io Franco e Giancarlo spesso su strategie e cambiamenti che portino vantaggi per gli Atleti, un’idea a caso di Giancarlo il “Progetto Scuole” che se non fosse per la “macchinosità” ad ottenere l’ingresso sarebbe stato una iniziativa molto più spinta da noi e gettonata da tutti i Ragazzi ma, veniamo al dunque dove in questo caso è stata instaurata una anche semplice collaborazione ma importante nell’intento e nella “contaminazione” Sportiva con tre Fratelli Polacchi  Maria, Marek e Mateusz Kania, parlo di tre Adulti quindi di categoria Seniores.


Questo “aggancio” è partito da una iniziativa del grande Gregory e a cui noi non ci siamo sottratti con l’intento di considerare tutto quello che ci aiuta a gareggiare sia “materiale” positivo e forse incentivante e stimolante per nuove sfide o traguardi.


Questa impresa era già partita a novembre scorso poi interrotta drasticamente a Febbraio 2020 per i fatti noti del Virus, ora però ripartita a pieno titolo per rifoderare il tessuto di preparazione seguito costantemente a distanza da Gregory. Distanza che però sollecitata dall’onda dello Smart working ci ha spinto nel creare una video chat usando l’ormai celebre app Zoom con due Smartphone in Pista usandoli come Telecamere e naturalmente il nostro Coach Gregory alla console di regia da casa tramite Monitor PC tutto questo permette a Gregory un controllo in tempo reale degli Allenamenti osservando e rimodulando la scaletta o gli schemi degli Allenamenti ottenendo così un controllo pieno a distanza.


I Fratelli Polacchi oltre la collaborazione di Allenamento ne approfittano di questa esperienza per studiare la lingua Italiana e questo mi ha permesso buoni dialoghi con Mateusz K. Spingendomi a proporgli una intervista imperniata sul Pattinaggio Corsa utile anche a noi nel confronto organizzativo e al Pubblico per farsi un’idea di come si vive il Pattinaggio negli Stati Amici dell’Unione Europea.


Allego l’intervista che grazie a Mateusz e suoi Fratelli siamo riusciti a creare, le domande puntano a comprendere l’importanza e rilievo del Pattinaggio sia nella Popolazione e, degli Organi Istituzionali, su come viene sentito dai Bambini e dai loro Genitori perché, vi ricordo sempre che i Ragazzi/e frequentano uno Sport in base alla disponibilità dei Genitori e al loro incoraggiamento.

 


😉

Intervista a Mateusz e Amici

 

Jolly Club: Ciao, posso presentarvi al pubblico, mi dite i vostri nomi?

  Mateusz: Siamo fratelli, Maria Kania, Marek Kania e Mateusz Kania

 

Jolly Club: Da quale luogo precisamente provenite?

Mateusz: Proveniamo da Varsavia (Polonia), adesso abitiamo in una piccola città vicino a Varsavia

 

Jolly Club: Quanto popolare è il Pattinaggio nel vostro Paese?

Mateusz: Ci sono tante persone che pattinano ma il Pattinaggio di velocità non è molto popolare. Nel nostro Paese abbiamo solo 4 piste (3 da 200m e una di 165m). Le più popolari gare sono le maratone con un centinaio di Pattinatori.

 

Jolly Club: Nel vostro Paese ogni Capoluogo ha una sua Squadra?

Mateusz: No, in tutta la Polonia ci sono una ventina di squadre. La maggior parte di queste sono con dei Bambini.

 

Jolly Club: Quante Gare riuscite a partecipare ogni anno in Polonia?

Mateusz: In Polonia facciamo 3-4 volte gare su pista e 6-8 gare su strada - maratona o mezza maratona.

Jolly Club: Quale è il livello di Allenamento che avete osservato nella Jolly Club datemi un valore su una scala da 1/100

Mateusz: 97/100. Qui il livello di gruppo è più alto rispetto il Campionato in Polonia.

 

Jolly Club: I vostri sogni e ambizioni nel cassetto dei desideri?

Mateusz: Il nostro sogno è partecipare nel Campionato del mondo in Colombia. Vogliamo sentire questa atmosfera!

 

Jolly Club: Nel vostro Paese quanto è sentito il Pattinaggio Corsa nei Bambini?

Mateusz: Nel pattinaggio corsa dei Bambini partecipano più o meno tante persone come nel Campionato Nazionale della Polonia. Abbiamo tanti bambini che fanno pattinaggio ma abbiamo il problema di farli arrivare alla categoria Senior.

 

Jolly Club: Nelle vostre Scuole (istruzione) quanto è incentivato lo Sport sia in termini economici ma soprattutto in termini educativi?

Mateusz: E una domanda difficile. Tutto dipende dalle singole Scuole e insegnanti. Nel nostro caso alla scuola elementare Direttore e Insegnanti erano comprensivi, abbiamo avuto la Pista nella stessa zona della Scuola. Nel Liceo era un po’ più difficile. Comunque pensiamo che in Polonia tanti Insegnanti e Direttori non capiscono lo Sport Agonistico, PERÒ se vuoi puoi conciliare tutto!

 

Jolly Club: I Genitori quanto sono sensibili sullo Sport dei loro Figli? Seguono e incentivano i Figli nel primo approccio?

Mateusz: Si, ci sono! I genitori sono molto utili per i loro Bambini particolarmente nel primo approccio. Durante le Gare ci sono tanti Genitori che incitano e aiutano con l'organizzazione.

 

Jolly Club: Voi quanti Allenamenti riuscite a fare a Settimana e per quante ore?

Mateusz: Tutto dipende dal programma ;) Quando siamo stati in Polonia facevamo circa 5 Allenamenti a settimana da 1,5 a 2 ore, però non abbiamo avuto la stagione per preparare, in inverno pattinavamo su ghiaccio (facevamo gare). Qui facciamo un programma diverso che in Polonia, ci alleniamo di solito 6 volte a settimana con più caricamento visto la competizione ed il traino.

 

Jolly Club: Avete incentivi Statali o istituzionali per le attrezzature Sportive quali Pattini o Caschi/Ruote?

Mateusz: No, purtroppo non li abbiamo. Io e Marco siamo nel Team Powerslide Poland quindi abbiamo il materiale Sportivo da loro. Mentre l’Associazione di Pattinaggio di Velocità su ghiaccio ha molto di più, perché questo Sport è di fatto Olimpico e girano più soldi. Noi stiamo ancora cercando di diventare uno Sport Olimpico...

 

Jolly Club: Le strutture Piste/Tracciati da voi in che misura esistono e corrispondono alle caratteristiche necessarie per una buona preparazione Senior?

Mateusz: Buona domanda. Come già abbiamo scritto in Polonia ci sono solo 4 piste - 2 vesmaco, 1 asfalto buone per Senior e 1 corta e molto scivolosa meglio per i bambini. Le piste vesmaco sono a circa 300km da casa nostra (Varsavia) quindi le strutture piste/tracciati non riusciamo ad usarle. Di solito noi ci alleniamo su 400m pista di ghiaccio ch’è piatta e scivolosa e ogni tanto nella pista corta. Secondo noi la buona struttura di impianti sportivi è necessaria per gareggiare a livelli Europei. Anche il Team è determinante per la carica interiore, poi non ultimo il programma di Allenamento è altrettanto importante.

 

Jolly Club: Come giudicate l’esperienza fatta qui in Italia?

Mateusz: Impagabile! Quando gareggiavamo agli Europei oppure ai Mondiali sempre pensavamo come si allenano gli Atleti che vincono le Medaglie. Adesso vediamo e ci alleniamo con loro. Credo che possiamo portare il format di Allenamento in Polonia. L’esperienza fatta qui è valida anche per la lingua, che impariamo ogni giorno con gli amici dalla Squadra e a Scuola. Ho voglia di tenere il contatto anche dopo il nostro ritorno a casa in Polonia.

 

Jolly Club: La vorrete ripetere?

Mateusz: Certo! Se si ripresenta l’occasione si! Vogliamo venire qui per le prossime vacanze. Adesso abbiamo congedo del Decano dell'Università, quindi forse possiamo andarci con Erasmus… Vediamo!

 

 

Jolly Club: Consigliereste ai nostri Atleti una esperienza inversa presso i vostri impianti?

Mateusz: Allora, sicuramente questa esperienza è molto importante e utile per il nostro futuro Sportivo. Impariamo tante cose che non facciamo a casa. Che consiglieremmo? Dipende da l’obiettivo. Adesso in Polonia non c’è un livello superiore di Pattinaggio a l’Italia, però ci sono alcuni Ragazzi veramente forti. Nostro principale l’obiettivo era aumentare il nostro livello Sportivo e imparare la lingua - quindi l’Italia è stata una buonissima scelta. 


Le risposte ci danno un quadro globale della situazione in Polonia che come al solito penalizza gli Sport meno seguiti ma senza piangersi addosso. Ho sentito lo spirito di questi Ragazzi, ed è forte e questo mi fa ipotizzare che saranno dei Bravi Tecnici un domani a fine carriera Sportiva e lo stesso spirito li porterà a migliorare e incentivare il Pattinaggio in Patria evidenziando l’importanza della logistica in forma di Impianti e Polistrutture anche condivise vedi il Palazzetto a Parquet di Albignasego che nel periodo invernale dove le Piste esterne sono impraticabili il Palazzetto diventa preziosissimo.


Un Grandissimo Augurio che si sente di fare la Jolly Club in questo preciso momento è che questi Atleti riescano a dare risultati di rilievo ai prossimi Europei/Mondiali essendo “carburante” utile a loro ma da buon visionario che sono, vedo il tutto utile alle nuove leve, per imitazione ed entusiasmo nei confronti degli Atleti più grandi che sfrecciano su questi strumenti a ruote dove raggiungono velocità impressionanti, condito il tutto da queste divise coloratissime, regalando sogni e obbiettivi Sportivi importanti per la crescita e la maturazione di ogni individuo che si presta ad una avventura Sportiva sui Pattini.




venerdì 13 marzo 2020

Settore Giovanile nel 2020

Settore Giovanile nel 2020


RIFLESSIONI SUL PASSATO.

Tempo fa avevo fatto una analisi su quali fossero i motivi oltre alla crisi Economica (quindi parliamo di 10 e più anni fa) che hanno fatto diminuire il numero di Bambini del Vivaio non solo nel Pattinaggio ma propagato all’intero settore Sportivo in primis il Calcio dove per esperienza personale avendo 3 Figli con Sport diversi ho potuto constatare un calo demografico di presenze impressionante e non strettamente legato alla diminuzione delle nascite ma proprio alla modificazione del Lavoro dei Loro Genitori. La diversificazione degli orari di Lavoro con reperibilità e l’aggiunta di turnazioni a macchia di Leopardo hanno disastrato la fragilità del sistema Familiare andando a penalizzare oltre la serenità e la convivenza dei componenti anche la drammatica scelta di non far fare alcuno Sport al proprio Figlio per impossibilità non tanto economica (i 300€ annuali si trovano) ma del tempo materiale per portare e andare a prendere i propri Figli dandomi la sensazione che siano venuti a mancare quei Nonni preziosissimi anche ora e tutti Patentati dove al mio tempo non esistevano o erano rari i Nonni con Patente…



PROGETTI DI GIANCARLO

Ho sempre ammirato Giancarlo (Responsabile Settore Giovanile) per la sua tenacia e perseveranza non senza idee innovatrici quali il “Progetto Scuole” occasione da ripetere tutti gli anni se non fosse per la tortuosità burocratica/Scolastica e non meno la difficoltà logistica di un numero spropositato di Pattini e Caschi se non di Volontari per accompagnare a braccio i vari Alunni provetti Pattinatori.

Interrogando via Whatsapp Giancarlo nelle strategie di insegnamento e approccio dei più Piccoli con il Mondo delle Competizioni dove credevo avessero un attimo alleggerito l’approccio con i Ragazzi/e il Giancarlo mi risponde simpaticamente così:




Quindi denoto che Giancarlo è rimasto (per fortuna) il “Lottatore” di sempre cosa che un pò gli invidio proprio per l’aspetto propositivo e positivo della cosa.

Ho chiesto sempre a Lui quali fossero gli Atleti che potrebbero eventualmente varcare la “soglia” verso le Competizioni, ricordandovi che parliamo sempre di Competizioni con Provinciali o Regionali. Giancarlo ha sempre insistito per la partecipazione di Tutti o chi possibile per le “semplici” Cucciolate essendo queste un primo ideale approccio al clima vero delle Gare quindi da non sottovalutare la posizione di quest’ultime.







Invece la sua risposta riguardo gli Atleti “pronti” mi spiegava che è ancora in fase di osservazione ma teme ci siano solo un paio di soggetti che dimostrano la giusta preparazione, viceversa per le Cucciolate in questo caso non necessità ancora la vera abilità su Pista ma è sufficiente rimanere in equilibrio.


Ho posto poi le ultime 2 domande che chiudono questo articolo;

  1. Progetti e Sogni nel cassetto?
  2. Quanti Bimbi abbiamo ora nel Vivaio?







Mi soffermo sulla risposta riguardo i "Sogni" dove non posso dar torto a Giancarlo sulla organizzazione di un Regionale presso il nostro circuito di Carpanedo dove abbiamo una Pista dedicata che corrisponde ampiamente alle caratteristiche Tecniche della Federazione inoltre la struttura è fortunatamente attrezzata per sopportare un pubblico numeroso come quello che partecipa solitamente questo Evento.

Possiamo quindi presagire una buona stagione anche per il 2020 prospettando un intenso programma per il Team Corse ma un non meno impegnativo “percorso” per i più Piccini visto che questi saranno i Protagonisti del domani!


martedì 3 marzo 2020

Parliamo del Pattinaggio 2020

Parliamo del Pattinaggio 2020

INIZIO STAGIONE E PROGETTI FUTURI.
Il Team Agonistico ha già partecipato ad un primo incontro Nazionale con i Campionati Indoor 2020 Pescara dove nonostante non abbiamo raggiunto il podio i nostri 5 Atleti hanno dimostrato di stare al passo con i vertici delle Classifiche confermando così un’ottima preparazione che ci incoraggia su una partecipazione certa alle prossime tappe di rilievo.




Altra notizia che conferma la nostra “sete di contaminazione Atletica” è stato lo scambio di esperienze con 3 Ragazzi/e della Nazionale Polacca Noi del Direttivo apprezziamo sempre questo tipo di esperienze e quando possibile le incentiviamo proprio perchè siamo convinti del valore immenso di questi “scambi” Atletici vedi l’esperienza “Motrice” con il Noale che certamente ha regalato ritmi e impostazioni di più alto livello e consideriamo pure che anche se il confronto fosse con gruppi Atletici di portanza inferiore non restiamo convinti che lo scambio di esperienze non riservi sorprese e comunque rimane sempre un arricchimento del proprio bagaglio Atletico.







Parliamo ora dei Progetti, allego il commento del Presidente Franco B.

“Ciao mattia,
L'anno sportivo è iniziato molto bene per la jolly club, buoni risultati agli indoor di Pescara, i prossimi appuntamenti a cui non mancheremo di certo, sono tutte le tappe "ranking" in cui si svolgeranno le 100mt, Bellusco, San benedetto, Aquileia, L'Aquila, Piacenza, oltre alle ormai mitiche Rovigo Ferrara, Bologna, Martinsicuro, un ricco ed impegnativo programma gare a cui dovremmo poi aggiungere anche i Campionati Provinciali e Regionali, a tutte queste Gare parteciperanno di certo i nostri Giacomo, Matteo, Edoardo, Giacomo m. e Filippo, si aggregheranno per alcune di queste Competizioni anche la Sara M. Anna L. e la Linda G. poi dovrebbero partecipare anche i tre atleti Polacchi che si stanno allenando con noi. Un grande inboccalupo a tutti gli Atleti, anche perché con le difficoltà di allenamento che stiamo incontrando tutto è un pò sospeso in aria, comunque non ci scoraggiamo di certo e cerchiamo di sfruttare tutte le opportunità.” (il Presidente Franco B.)







mercoledì 26 febbraio 2020

Diamo Valore al Nostro Impegno



Diamo Valore al Nostro Impegno


Riesumo un post del 2018 che avevo lasciato in standby ma che ora trovo doveroso pubblicare evidenziando che l'uso delle maiuscole nel titolo è intenzionalmente fatto per evidenziare tutti quei attimi che abbiamo e continueremo a dedicare al Pattinaggio Corsa.

Questa passione ci coinvolge tutti noi del Team partendo dagli Atleti impegnati nelle Competizioni più prestigiose ma non meno tutto il Gruppo Giovanile che come spesso abbiamo evidenziato è il vero Vivaio di ogni buona Società Sportiva.




Franco B. in nostro Presidente con piacere ha avuto l'occasione di partecipare ad una trasmissione Radiofonica presso gli Studi di Radio Venezia dove è stato dato risalto alla "nostra" attività Sportiva.
Franco ha dedicato la parte iniziale ricordando i nostri Fondatori della Jolly Club per poi elencare tutte le sfaccettature che compongono l'attività della Società ruotando spesso attorno al gruppo Giovanile

Risultati immagini per radio venezia logo





sabato 21 settembre 2019

6^ Tappa Gpg Marghera-19

6^ Tappa Gpg Marghera-19


GPG Veneto, credo che sia in assoluto una tra le più BELLE ed interessanti competizioni che io abbia potuto partecipare (come Genitore e Dirigente), con questa premessa e per l'ennesima volta mi complimento con tutto lo Staff organizzatore e a tutte le Persone che ci lavorano per sostenerlo e mantenerlo sempre ad alti livelli come ci hanno abituati da SEMPRE.


Lascio volentieri i link del Sito Gran Prix Giovani e della Pagina Facebook 


I Nostri Atleti hanno lasciato la giusta impronta anche a questo ultimo appuntamento estivo ma, non ultimo della competizione essendoci ancora 2 Tappe in previsione.


Un interessante e bel commento mi è arrivato gentilmente da Franco B. dove descrive con scrupolosa attenzione le varie sfaccettature dei singoli Atleti senza penalizzare o rimproverare i normali risultati dei Ragazzi con la comprensione dei naturali alti e bassi, lascio questo spazio per il link (eccolo QUI) alla pubblicazione che farò a questo proposito su Facebook.


Personalmente noto che il lavoro in Pista è ben eseguito anche in presenza di tempo brutto o di imprevisti tecnici che i nostri Ragazzi riescono risolvere con la volontà di creare una preparazione che abbia la competenza adeguata per presentarsi in un campo di Gara.


Comunque anche in questo caso i risultati non si sono fatti attendere troppo e un bel Terzo posto da parte di Edoardo Carli non è mancato.


La nuova entrata nella Jolly Club da parte di Giacono Mazza (dedicherò uno spazio apposito con il nuovo materiale Fotografico eseguito in questi giorni) che assieme ai nostri; Giacomo B. Matteo B. Edoardo C. Anna, Sara M. e Linda G. non ultimi i Fratelli Carli, Edoardo e Filippo, ecco, questi Atleti oltre ad essere il nostro vanto ed entusiasmo sono i veri "traini" per le nuove leve condotte da Giancarlo Masuero Responsabile del settore Giovanile, tutti insieme mantengono alto il livello agonistico, grazie!


Commento di Mattia G.


giovedì 25 luglio 2019

Grazie Pattinaggio, Grazie Jolly Club!


Si è appena concluso un altro anno di scuola di Pattinaggio!
Luglio 2019
L’altro giorno passeggiando per il paese ho visto una bambina felice sui suoi pattini, mi sono subito venuti in mente i sorrisi e le risate dei Nostri Atleti durante gli allenamenti o sotto il gazebo nelle gare. 



Si! E’ stato proprio un anno Stupendo! 
L’aggiunta di nuove “leve”, qualcuno che ha deciso di cambiare sport, tutto fa parte di un anno indimenticabile dove abbiamo aggiunto nuovi agonisti, il ritorno di Giacomo e Matteo (a cui va un GRAZIE SPECIALE, per quanto hanno fatto, nonostante ancora attivi come agonisti, hanno cambiato gli orari dei loro allenamenti per poter seguire gli altri atleti), il passaggio di categoria di alcuni, con le difficoltà riscontrate, ma sono sicuro che si rimetteranno “in pista”.

Ma volevo soprattutto rivolgere un pensiero ai nostri “Cuccioli”, tanti, tanti nuovi volti quest’anno, cosa che mi fa immenso piacere, sempre presenti ( quando possibile), sempre attivi, gioiosi, un gruppo che accoglie i nuovi arrivati subito in modo che possano inserirsi al meglio.

Un Grazie anche ai genitori, sempre in viaggio per portarli alle gare e agli allenamenti, alle risate (e i brindisi), patendo caldo, vento, pioggia ( ci è capitato di tutto).
Un grazie allo staff, che nonostante il lavoro e gli impegni personali da sempre il suo contributo, anche “dietro alle quinte si lavora”.

Spero, anzi, sono sicuro di rivedere gli stessi volti, e altri nuovi il prossimo anno, perché questo sport è così, Bello, bello da praticare e da vivere.
Grazie Pattinaggio, Grazie Jolly Club!
Giancarlo M.     Dir. Sett. Giov.


giovedì 27 giugno 2019

Italiani Noale Maggio 19

Italiani Noale Maggio 19



Lascio un commento del Presidente Franco Bernabei.

"Un bellissimo campionato italiano su pista , una bellissima pista, una grande organizzazione , un grande risultato per Edoardo Carli (edo) nel giro contrapposto dopo delle belle qualifiche un ottima finale conquista così il Terzo posto Italiano e la medaglia di Bronzo, qualche indecisione nella 500 lo ha estromesso dalla finale piazzandosi così 
al Tredicesimo posto.
                


Giacomo e Matteo hanno migliorato molto la prestazione nella 500 Giacomo 5° Matteo 13° lasciando inalterato il giro, mentre nella Gara Contrapposta Giacomo 8° Matteo 10°, purtroppo là 1000 metri a causa della pioggia del sabato non è stata disputata . Ora ci aspetta la strada di San Benedetto  e noi ci saremo ancora meglio preparati !!!"




Vi lascio il consueto link all'Album Fotografico dell'evento Italiani Noale Maggio 19